biscotti digestivi per cani al carbone vegetale
Alimentazione

Biscotti digestivi per cani al carbone vegetale

Fare i biscotti fatti in casa per il proprio carlino non sono è semplice ma è anche piuttosto veloce. Si possono utilizzare tantissimi degli ingredienti che hai già nella tua dispensa per creare delle vere leccornie.

Oggi voglio condividere con te una delle prime ricette che ho fatto a Giotto. Quando era piccolo e, per un breve periodo, mangiava le crocchette (come sai le ho abbandonate quasi subito) aveva sempre la pancia brontolante di aria.
Per lui studiai dei biscotti con una ricettina semplice a base di carbone vegetale che aiuta proprio in caso di gas intestinale e flatulenza, in modo naturale.

Il carbone vegetale e le sue proprietà

Il carbone vegetale è utilizzato come integratore alimentare per migliorare le funzioni intestinali, può aiutare un cane stitico ad andare di corpo, regolarizza i gas intestinali, combatte l’alitosi e migliora il reflusso, perchè aiuta a ridurre i succhi gastrici.
Può essere utilizzato anche per accelerare il processo digestivo, per cui il contenuto dello stomaco sarà eliminato più velocemente.

Fra le proprietà del carbone vegetale c’è quella di riuscire ad assorbire tossine e sostanze dannose ingerite. E’ anche un antidiarroico. Per queste sue grandi qualità è consigliato somministrarlo ai cani che, ad esempio, abbiano ficcato il naso nella spazzatura o che per errore abbiano consumato cibi poco idonei (ovviamente devi sempre fare un controllo dal veterinario se succede).

Puoi acquistare il carbone vegetale sia in farmacia che in erboristeria, si presenta in polvere, compresse oppure come piccoli sassolini.
Lo puoi aggiungere al bisogno nella pappa, tanto non ha sapore, oppure puoi prepararci dei deliziosi biscottini come ho fatto io!

Come realizzare facilmente i Biscotti digestivi per cani al carbone vegetale

Segui attentamente le mie indicazioni e in men che non si dica ti ritroverai con tanti biscottini con cui far felice il tuo carlino!

Ingredienti:

  • 150 gr farina integrale
  • 50 gr farina di riso
  • 1 cucchiaio di carbone vegetale
  • 1 uovo
  • 1/2 tazza di brodo di pollo (senza sale aggiunto)

Procedimento:

Per prima cosa devi preparare il brodo di tacchino: ti basterà semplicemente far bollire un pò di carne (senza aromi e senza sale) e poi filtrare il brodo.

Puoi utilizzare la carne così cotta nel pasto del tuo carlino (se stai già facendo alimentazione casalinga) oppure la puoi adoperare per cucinare una splendida torta per lui, come ho fatto io in questa ricetta → Torta al polpettone di tacchino.

Se il tuo carlino è allergico al tacchino, puoi sostituirlo con qualsiasi altra carne per realizzare il tuo brodino. In alternativa è sufficiente utilizzare un pò di acqua tiepida per amalgamare gli ingredienti: i biscotti saranno meno saporiti ma comunque appetitosi.

  1. In una ciotola unisci le farine, integrale e di riso, il carbone vegetale sbriciolato e l’uovo.
  2. Mentre mescolati gli ingredienti, unisci lentamente il brodo quanto basta per ottenere un impasto omogeneo e abbastanza liscio.
  3. Spiana l’impasto su un’assetta da cucina infarinata e appiattiscilo ad uno spessore di circa 3 mm.
  4. Con una formina per biscotti taglia tutto l’impasto.
  5. Stendi la carta forno sulla leccarda del forno e posizionaci sopra i biscotti ottenuti.
  6. Inforna con forno statico a 150° gradi per 25 minuti circa.

Sforna i biscotti e, una volta freddi, servili al tuo carlino!

Suggerimenti

• Se il tuo carlino è anziano e ha difficoltà a masticare, cuoci i biscotti per circa la metà del tempo indicato per mantenerli più morbidi.

• Questi biscotti non vanno utilizzati regolarmente ma solo quando il tuo cane ne avrà bisogno, puoi dargliene uno al giorno per aiutare la sua digestione (dose per un carlino adulto).

L’idea in più.

Il carbone attivo è ottimo anche per contrastare l’alito cattivo e aiuta l’igiene dentale, per accentuare questi effetti puoi aggiungere alla ricetta del prezzemolo o della menta in foglie, in quanto questi ingredienti sono noti per ridurre anch’essi l’alito cattivo.

Related Posts