carlino multum in parvo
Caratteristiche

Il carlino, moltissimo cane in un piccolo spazio

Multum in Parvo”: moltissimo cane in un piccolo spazio

Questo è il significato della frase latina “Multum in Parvo“, usata per descrivere la razza canina dei carlini. Non esiste detto migliore per descrivere questo splendido animale, nelle cui piccole dimensioni si nasconde un grandissimo temperamento.

Il carlino, moltissimo cane in un piccolo spazio

Il carlino è un cane di piccole dimensioni, ma ha una grandissima personalità che lo ha reso un animale molto amato nell’arco dei secoli. Questo suo carattere fiero ma dolcissimo, testardo ma adorabile, lo ha fatto diventare il cane preferito di molti vip e personaggi illustri.

Ti ho già raccontato la storia della Regina Victoria e del suo fedele Basco, ma non è stata la sola ad amare profondamente questa razza; celebri, come il loro proprietario, i carlini di Valentino Garavani stilista d’alta moda.

Cosa rende così grande un carlino?

Il carlino è un animale sensibile e socievole, ciò che lo contraddistingue è la sua enorme capacità d’amare. Attento alle azioni e ai gesti del proprio “padrone” per il quale vive, è un vero cane da compagnia, intelligente, affettuoso e passionale.

Ama partecipare alla vita della sua famiglia e per questo non dovrai lasciarlo da solo per molto tempo poichè potrebbe soffrire di solitudine.

Ama essere al centro dell’attenzione, è un gran giocherellone sia da cucciolo che con il passare dell’età. Alcuni dicono che i Carlini siano come piccoli clown perchè spesso fanno cose molto strane e divertenti per cercare di ottenere il nostro interesse.

A questo proposito voglio raccontarti un aneddoto sul mio carlino Giotto: qualche anno fa eravamo in vacanza sulle Dolomiti e lui aveva circa 1 anno e mezzo. Siamo riusciti a portarlo con noi ovunque, seggiovia e funivia compresa e proprio su quest’ultima, in mezzo a tutti i passeggeri che lo guardavano, ha iniziato a strisciare per tutto l’abitacolo come un piccolo lombrico e più la gente rideva e lo guardava e più lui si divertiva a fare il pagliaccetto!

Da allora, ogni volta che vuole farsi vedere, inizia a strisciare verso la persona di cui vuole attirare l’attenzione, e te lo assicuro, riesce sempre nel suo obiettivo di farsi guardare.

Un piccolo peluche con l’animo di un leone

In un articolo di qualche settimana ho riportato la leggenda del cane carlino che racconta di quando un impavido leone si innamorò di un tenero scoiattolo e dal loro amore nacque il carlino, un animale sensibile ma dall’animo audace.

Non farti incantare dalla sua folta e morbida pelliccia, al momento giusto saprà tirare fuori il suo animo da re della foresta!

Testardo e caparbio, il carlino non si lascia mettere i piedi in testa da nessuno. Ti è mai capitato di uscire per una passeggiata e di trovarti a fare il percorso che il tuo carlino decide di fare? A me capita molto spesso: se Lulù vuole andare a sinistra, tutti, gli altri carlini compresi, andiamo a sinistra altrimenti non muove una zampa.

E’ necessario mantenere una mano ferma con questi piccoli mascalzoni che cercheranno di controllarti con i loro sguardi amorevoli e se ci riesci, i miei complimenti.

Un vulcano di simpatia

Il carlino caratteristicheIl cane carlino è espansivo e divertente, alcuni esemplari sono molto dolci e affettuosi, altri, più scherzosi, dimostrano uno spiccato senso dell’humour.

I cuccioli sono particolarmente giocosi e turbolenti, un vero concentrato di energia. Amano giocare con altri cani, sono molto socievoli e amano la compagnia della propria famiglia: ritagliati un pò di tempo per giocare con lui ogni giorno, te ne sarà immensamente grato.

Il carlino è fantastico con gli anziani e va molto d’accordo anche con i bambini che amano toccare il suo morbido e vellutato cappotto. E’ un cane estremamente intelligente, molto tollerante coi più piccoli e abbastanza robusto per giocare con loro.

E’ il cane perfetto per chi vuole sentire vicino a sè una presenza, costante ma mai invadente o inopportuna; questo cane sa capire, dando prova di grande intuizione e di memoria, l’umore del suo “proprietario”.

Pacifico ed equilibrato di natura, il suo temperamento si sviluppa in funzione dell’ambiente in cui vive. Raramente è aggressivo con gli altri cani, va d’accordo con quasi tutti ma, come qualsiasi altro cane, ha bisogno di essere socializzato in tenera età. Non ama la solitudine ed è quindi consuetudine per molti proprietari avere almeno due carlini… io ne ho ben tre.

Un mini cane dal maxi appetito

Il carlino dimostra un buon appetito, talvolta un po’ troppo, e sarà opportuno evitare spuntini, snack e altre leccornie tra un pasto e l’altro, cosa che non è sempre facile, dato che condivide l’intera vita della sua famiglia.

Ti ipnotizzerà con i suoi grandi occhi imploranti per cercare di avere più cibo…. è per questo che ci sono così tanti carlini in sovrappeso.

Una corretta alimentazione, adottata fin dal principio, condiziona spesso la sua salute e la sua longevità. E’ dunque necessario portarlo a passeggio regolarmente perché mantenga la sua linea; non bisogna dimenticare che un cane troppo sedentario tende a invecchiare prematuramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *