Alimentazione

Non dovresti mai concedere le caramelle al tuo carlino

Quando il tuo carlino ti vede mangiare una caramella potrebbe sfoderare la sua miglior espressione da cane affamato per farti cedere a dargliene un assaggio. 

Anche se sei tentato di offrirgliene un pezzo per farlo felice, devi sapere che le caramelle non sono un alimento appropriato per il tuo cane e che anche una piccola quantità potrebbe fargli molto male.

Ecco perchè non dovresti mai dare le caramelle al tuo cane

Molte persone (e spero che tu non sia fra queste) pensano che i cani siano in grado di mangiare qualsiasi cosa, incluse le caramelle. Ovviamente questo non è assolutamente vero.

I cani sono suscettibili a molte delle nostre stesse malattie. Queste includono il cancro ed il diabete che sono spesso legate alle abitudini alimentari.

Le caramelle, per loro natura, sono piene di zuccheri e i cani non dovrebbero mangiare cibi zuccherati.  Anche piccole quantità potrebbero:

  • far marcire i denti del tuo cane
  • mandare in tilt il suo metabolismo
  • contribuire alla comparsa del diabete

Quindi, se tu hai un debole per le caramelle, non significa che anche il tuo cane dovrebbe averlo. Non esiste una sola buona ragione per la quale dovresti dare una caramella al tuo carlino.

Non dare mai le caramelle al tuo cane, gli effetti negativi sulla sua salute sono maggiori rispetto a quelli su noi umani.

Le caramelle sono fatte a partire da saccarosio e da sciroppo di glucosio, in entrambi i casi zucchero allo stato puro, a cui viene tolta l’acqua e a cui vengono aggiunti aromi e coloranti.

L’effetto dannoso del troppo glucosio è il fatto che l’organismo comincia ad abituarsi alla sua presenza, portando al diabete di tipo 2. È una condizione a dire il vero più frequente nel gatto che nel cane, ma non per questo i cani ne sono immuni.

I sintomi sono principalmente tre:

  • il cane beve di più
  • urina di più
  • tende a mangiare di più ma allo stesso tempo perde peso

Le 3 caramelle più dannose per i cani.

Tutte le caramelle (così come tutti i dolci) sono dannose per i cani, nessuna esclusa, ma se hai ancora qualche dubbio ecco una lista delle 3 caramelle più nocive.

CARAMELLE GOMMOSE

Le caramelle gommose sono ricavate da una miscela di sciroppo di glucosio, zucchero, destrosio e gelatina. Questi ingredienti possono causare gravi problemi gastrointestinali al tuo cane, tra cui gas e diarrea.

CARAMELLE SENZA ZUCCHERO

Ti ho parlato di come lo zucchero possa avere conseguenze negative sulla salute del tuo carlino, ma non pensare che le caramelle che non lo contengono possano invece essere somministrate al tuo cane.

Nelle caramelle senza zucchero, il glucosio viene sostituito con lo xilitolo che è ben più tossico e pericoloso dello zucchero. 

Lo xilitolo è perfettamente sicuro nelle persone, ma può essere mortale se ingerito in grosse quantità da un cane o da un gatto. Lo xilitolo causa un calo molto marcato della glicemia che può verificarsi pochi minuti dopo l’ingestione. 
Gli animali possono diventare letargici, incapaci di camminare e iniziare ad avere attacchi convulsivi. Se sopravvivono ai sintomi iniziali, spesso hanno gravi danni al fegato e insufficienza epatica potenzialmente fatale.

CARAMELLE AL CIOCCOLATO

Alcune caramelle davvero golose possono contenere anche il cioccolato che è tossico per gli animali domestici e può dare reazioni come vomito, diarrea e convulsioni.

Il tuo carlino è una creatura semplice e adorabile che ha solo bisogno di cibo di buona qualità, acqua fresca, esercizio quotidiano e tanto amore. Opta per degli snack per cani che siano davvero appropriati e che contengano solo alimenti consigliati.

Cosa fare se il tuo cane ha ingerito una caramella.

Se il tuo cane ha ingerito una caramella contenente cioccolato, dolcificanti artificiali, uvetta o noci di macadamia, contatta il tuo veterinario.
Solitamente piccole quantità ingerite non ci devono far preoccupare, ma in questi casi la prudenza non è mai troppa.

Se vuoi saperne di più sull’alimentazione per il tuo carlino, non mancare di seguire la nostra pagina Facebook e di iscriverti al nostro gruppo: il carlino in salute.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *