posizione orecchie carlino
Standard e Carattere

Come ottenere la giusta posizione delle orecchie del carlino

Secondo lo standard del carlino le sue orecchie dovrebbero essere sottili, piccole e morbide come velluto nero. Sono accettate sia le “orecchie a rosa” che sono ripiegate all’indietro e rivelano la voluta interna, sia le “orecchie a bottone” con lobi piegati in avanti, punta aderente al cranio per coprire l’orifizio e rivolta verso l’occhio. La preferenza va a questo secondo tipo.

Il cucciolo deve avere le orecchie che scendono all’altezza della coda dell’occhio. Durante la dentizione è possibile che le metta in modo asimmetrico con un effetto non bello per l’espressione della razza.

Per cercare di ottenere la forma perfetta delle orecchie alcuni allevatori applicano degli scotch.

Perchè applicare lo scotch alle orecchie del carlino

Quella dei cerotti è una pratica antica, usata per molte razze e tipi di animali, consiste nel forzare una specifica posizione delle cartilagini dell’orecchio mediante nastri adesivi, in maniera da mantenere una specifica posizione, deformando la cartilagine e ottenendo così la forma desiderata, in considerazione del tipo di orecchio e della durezza della cartilagine. Questo dovrebbe permettere una specifica simmetria delle due orecchie nella posizione desiderata.

Alcuni proprietari sono preoccupati del fatto che il cerotto possa infastidire i loro animali domestici, ma questo timore è infondato. La maggior parte dei Carlini tollerano tranquillamente la procedura e, solo in rari casi, il cerotto causa allergie o irritazioni.

Quando farlo

Va precisato che non tutti i carlini ne hanno bisogno, infatti molti nascono già con delle orecchie simmetriche e perfettamente in posizione.

Il periodo giusto per attaccare le orecchie al cane varia dai 2 ai 5 mesi, periodo in cui il cucciolo ha una cartilagine morbida e malleabile, oltre il settimo mese l’attaccatura e la forzatura della posizione delle orecchie è sempre meno facile, anche se le cartilagini generalmente sono ancora modellabili.

Ho chiesto un parere all’allevatrice Laura Borzelli de “Il Giardino di Artemisia“:

I cerotti vanno applicati quando i carlini sono cuccioli perchè spesso, durante la dentizione che come tutti sappiamo è dolorosa, i cuccioli tendono a tirare indietro le orecchie come a denotare un fastidio.
Se passa troppo tempo senza la correzione dei cerotti, le cartilagini si solidificano in posizione scorretta e questo piccolo difetto il più delle volte sarà permanente.

Cosa serve

Il nastro adesivo più consigliato per la piegatura della cartilagine del lembo inferiore delle orecchie del carlino, è il classico cerotto ospedaliero in tela anallergico.

E’ molto resistente, ben tollerato dalla cute, idrorepellente, altamente ipoallergenico ed anelastico. Strappabile con le mani, facilmente rimuovibile dalla cute in modo atraumatico, senza rilascio di residui.

 

Quale è la posizione corretta?

Nelle foto qui sotto puoi vedere due dei miei carlini che mostrano i tipi di orecchie menzionati nello standard del carlino.
Nella prima figura ti presento Giotto, in lui sono molto evidenti le orecchie dette “a rosa” che lasciano intravedere l’interno del padiglione auricolare.

La posizione giusta, cioè quella più apprezzata, è quella chiamata “a bottone”, nella seconda foto puoi vedere le orecchie perfette della mia dolce Lulù.

 

4 passi per effettuare l’applicazione dei cerotti e ottenere la forma corretta delle orecchie del carlino

La sistemazione dei cerotti sulle orecchie del carlino deve essere fatta perfettamente altrimenti servirà a ben poco.
Per aiutarti nell’attuazione di questa tecnica abbiamo chiesto a Laura Borzelli, abile allevatrice, di spiegarci come fare e di mandarci alcune foto che possano illustrare tutte le fasi di questa procedura.

Come ti ho spiegato poco sopra, la fasciatura va fatta con un cerotto in tela anallergico molto morbido e probabilmente andrà ripetuta, vediamo come fare:

FASE 1

Guardando l’orecchio del tuo carlino, cerca di disegnare una linea retta immaginaria dalla punta dell’orecchio verso l’alto.
Metti l’indice al centro come in figura e inizia a piegare l’orecchio facendo attenzione alla simmetria.

 

 

FASE 2

Aiutandoti con la punta delle dita di entrambe le mani piega l’orecchio lungo questa linea, facendo combaciare i due lati con la pelliccia.

 

 

 

FASE 3

Con l’orecchio piegato comincia attaccando un’estremità del nastro al lato della pelle dell’orecchio e avvolgi l’orecchio piegato alcune volte. 

 

 

 

FASE 4

L’orecchio così incerottato dovrà assomigliare ad un piccolo cono.
Esegui la stessa operazione sull’altro orecchio e lascia in posa.

 

 

 

Alcuni consigli utili:

1. Assicurati che il nastro non sia irritante, se lo fosse sospendi immediatamente il posizionamento.Solitamente questi cerotti durano 10/15 giorni e possono essere rimessi, se necessario, dopo una pausa di qualche giorno.

2. Solitamente questi cerotti durano 10/15 giorni e possono essere rimessi, se necessario, dopo una pausa di qualche giorno.

3. Il nastro che scegli influisce molto sul successo della procedura.

4. Lo scotch va tolto con delicatezza facendo attenzione a non irritare la pelle.

Mi raccomando, effettua questa procedura solo sotto consiglio del tuo veterinario o del tuo allevatore di fiducia.

 

Credits:

Foto in copertina: Merlino, grazie al suo papà Massimiliano per concessione della foto

Foto delle varie fasi: un cucciolo dell’allevamento Il Giardino di Artemisia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *