corretta alimentazione per il cane carlino
Alimentazione

Una corretta alimentazione è essenziale per il cane carlino

Una corretta alimentazione aiuta a determinare la salute del tuo cane carlino, per questo motivo non devi assolutamente sottovalutare questo aspetto.
Tendenzialmente è un animale molto vorace, il cibo è molto importante per lui e continuerà a mangiare finchè ci sarà pappa nella ciotola.

Selezionando il miglior cibo per lui, lo aiuterai a raggiungere e a mantenere la salute ottimale.

La prima scelta che devi fare è: alimentazione casalinga o mangime industriale?

Il carlino ha bisogno di una dieta equilibrata e nutriente costituita da proteine animali, carboidrati, grassi, vitamine e minerali, fibre.
Il conteggio calorico dovrebbe soddisfare il fabbisogno giornaliero necessario per la sua crescita, l’attività e il mantenimento.

Benchè io creda fermamente che solo l’alimentazione naturale fresca sia la dieta ideale non solo per il carlino ma per qualsiasi animale, inizierò ad illustrarti i tre tipi di nutrizione possibile:

  • mangime industriale secco (crocchette)
  • mangime industriale umido (cibo in scatola)
  • dieta naturale (casalinga, paleo o barf)

Sarà tuo compito decidere quale cibo prediligere per il tuo carlino.

Mangime industriale secco: le crocchette

una corretta alimentazione per il carlino

Il mangime industriale secco è la scelta più comoda e probabilmente più economica.

Gli scaffali dei negozi sono pieni di confezioni delle marche e dei gusti più svariati, ma quale acquistare?

Esistono migliaia di opzioni, il veterinario o il tuo allevatore avranno di certo pareri differenti, e anche altri proprietari di carlini potranno indirizzarti verso altre marche ancora.

Non esiste un mangime che sia universalmente “buono” per tutti i cani, anche se della stessa razza, sarai tu a dover capire, in base allo stato di salute del tuo carlino, qual è il mangime più adatto a lui.

Come scegliere le crocchette?

Da quasi un secolo, gli alimenti secchi per animali da compagnia sono entrati nelle nostre case come sostituti di quell’alimentazione fatta di scarti e resti della tavola con cui si era abituati alimentare i propri cani.

Da allora sono stati fatti tanti cambiamenti e si sta cercando di migliorare sempre di più questo tipo di prodotto. Permangono comunque molte differenze tra le varie marche e molte industrie mangimistiche sono solite utilizzare dei trucchetti in etichetta per far risultare il proprio mangime migliore di quello che è in realtà.

La qualità di un mangime non la fa il prezzo o, ancora peggio, la pubblicità, ma la qualità degli ingredienti con il quale viene costruito.

Molte marche, anche alcune davvero famose, utilizzano come prima fonte per i loro mangimi, cereali, mais, frumento e soia che costano poco e riempiono la pancia senza però, nutrire veramente il tuo animale.

Il consiglio migliore che ti posso dare è quello di imparare a leggere le etichette dei mangimi (le diciture che stanno dietro, non l’immagine di copertina!) perchè spesso non sono chiare e possono trarre in inganno.
A questo proposito credo che troverai interessante il mio articolo su → Come leggere gli ingredienti delle crocchette per cani

Purtroppo però, nemmeno la crocchetta più “buona” al mondo ti darà la sicurezza di essere tollerata dal tuo carlino perché ogni animale è un individuo singolare con esigenze specifiche.

Questo discorso vale per tutto il cibo industriale, che sia secco o umido, perchè è un cibo creato per un numero X di animali e non è personalizzato come può essere una dieta naturale.

Mangime industriale umido: il cibo in scatola

cibo umido per cani in scatolaPer mangime industriale spesso si fa subito riferimento alle sole crocchette, ma anche il cibo umido, cioè le scatolette, fa parte di questa categoria.

Su una scala di valori, il cibo umido (purché sia di una qualità ottima) è da preferirsi rispetto ad un alimento secco come la crocchetta, sia perché rimane più digeribile ma soprattutto perché gli ingredienti utilizzati per produrlo subiscono un processo di lavorazione meno aggressivo mantenendo così un valore biologico più elevato.

In linea generale un “umido di qualità” batte una “crocchetta di qualità”, perché:

  • Ha un maggior contenuto di acqua e quindi è più tollerabile e digeribile
  • Ha un minor contenuto di carboidrati, alcuni prodotti non contengono cereali o amidi
  • Mantiene maggiormente inalterato il valore nutrizionale degli ingredienti
  • Puoi utilizzarlo come “cibo d’emergenza” se fai alimentazione casalinga

Alimentazione naturale: casalinga, paleo e barf

dieta casalinga per cane carlinoL’alimentazione naturale comprende diverse scuole di pensiero fra cui: dieta casalinga, paleo oppure barf.

A grandi linee, la cosa che le accomuna è una predisposizione alla proteina animale che sia essa cotta oppure no, la differenza sostanziale sta nell’uso delle ossa per alimentare il cane.
La dieta BARF predilige, infatti, una buona dose di ossa polpose crude nel suo regime alimentare mentre, nella dieta casalinga e anche nella nutrizione paleo, esse non sono previste.

Non è semplice creare una dieta naturale corretta, è importante che contenga tutti i nutrienti di cui il tuo carlino ha bisogno per la sua crescita ed il suo mantenimento; essa dovrà essere costruita ad hoc per lui da un professionista.

Un cane anziano dovrà essere alimentato in modo completamente differente rispetto ad un cane in giovane età, così come un cane con particolari malattie dovrà seguire una dieta specifica pensata per lui.

Sei perfettamente in grado di nutrire il tuo cane senza ricorrere ai mangimi preconfezionati. Sarà il tuo nutrizionista ad aiutarti nell’iniziare questo percorso e a sciogliere ogni tuo dubbio, per questo è importante evitare il fai da te.

6 motivi per cui dovresti prediligere l’alimentazione naturale:

Non esiste motivo, a mio avviso, per cui non dovresti iniziare ad alimentare il tuo carlino secondo natura. Una dieta fresca può apportare molti benefici al tuo amico a quattro zampe:

  1. Possibilità di avere una dieta personalizzata per le esigenze del tuo cane (soprattutto se hai un cane con delle patologie importanti)
  2. Miglior qualità della vita
  3. Più energia
  4. Pelo e pelle migliorati
  5. E’ una buona scelta per i palati più esigenti 
  6. Hai la possibilità di controllare la provenienza si tutti gli alimenti che metti in ciotola

Trovare la corretta alimentazione per il tuo cane carlino può essere difficoltoso ma ti ripagherà di ogni sforzo nel tempo.

Osserva sempre lo stato di salute del tuo animale, segui il consiglio del tuo veterinario o di un bravo nutrizionista che saprà indicarti il regime alimentare più adatto.

Se vuoi approfondire l’argomento sulla corretta alimentazione per il cane carlino iscriviti al mio gruppo Facebook “Il carlino in salute” dove spesso parliamo di questo argomento ma anche di tantissimi altri temi interessanti inerenti alla salute del cane carlino.